Acquisizioni Bibliografiche

Il Settore ha la funzione di tenere sotto continuo controllo attività collegate fra loro, come ad esempio le acquisizioni per deposito legale e i controlli sull’adempimento della legge da parte dei soggetti obbligati, e di monitorare e misurare il materiale librario, a qualunque titolo pervenga in biblioteca (deposito legale, acquisto, dono, cambio, Tesi di dottorato), allo scopo di analizzare l’incremento/decremento del patrimonio dell’Istituto. Il settore si propone inoltre di predisporre più efficaci misure di ottimizzazione delle risorse in attività similari, coerenti con le politiche e gli obiettivi della Biblioteca.
Fanno parte del Settore Acquisizioni Bibliografiche gli Uffici:

  • Acquisti, doni e cambi

L’Ufficio ha il compito di acquistare pubblicazioni moderne straniere -quelle italiane pervengono per deposito legale-, manoscritti e opere di pregio. Riceve, se mancanti, opere in dono o per cambio.

  • Accessionamento Deposito Legale

Compito dell’ufficio è acquisire il materiale monografico consegnato per deposito legale dagli editori, controllare l’integrità e la completezza del materiale depositato, reclamando quanto risulta incompleto o imperfetto, notificare ai depositanti ricevuta dell’avvenuto deposito e infine apporre sui libri i timbri di proprietà della Biblioteca, dividerli per tipologia (libri, musica a stampa, no-book) e consegnarli ai settori catalografici.

  • Tesi di dottorato

L’ufficio gestisce l’acquisizione delle tesi di dottorato di ricerca come disposto dall’ art. 73 del D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382. Nel 2006 il Ministero dell’Università e della Ricerca ha autorizzato il deposito delle tesi di dottorato anche su supporto elettronico. A decorrere da tale data, le tesi in formato cartaceo si sono progressivamente ridotte (da 5071 nel 2007 a 2519 nel 2010) a vantaggio di quelle su CD/DVD (da circa 2700 nel 2007 a 5690 nel 2010). Oggi l’ufficio sta sperimentando il programma di raccolta automatica delle tesi depositate on-line.

  • Rapporti con gli Editori

Esplica l’attività di controllo sugli adempimenti legali da parte degli editori, nell’ambito della nuova legge sul deposito legale (106/2004), richiamandoli al rispetto della legge e sollecitando accordi di collaborazione, finalizzati alla consegna delle opere pubblicate su tutto il territorio nazionale anche su segnalazione di altri Settori della Biblioteca. Effettua un monitoraggio, in continuo aggiornamento, degli editori. Collabora con le biblioteche depositarie e gli editori per risolvere quesiti sulle problematiche inerenti il deposito legale.

Aggiornato a Dicembre 2011